Cosa vogliono gli ospiti italiani

Altri ospiti italiani si trovavano di nuovo nelle città svizzere. La responsabile di mercato Christina Gläser spiega perché.

Pernottamenti

Nel 2021, le destinazioni di Zurigo e Ginevra e quelle del Luganese e dell'Engadina St. Moritz hanno registrato il maggior numero di notti di prenotazione alberghiera di ospiti italiani (accesso esteso al Management Information System solo per i membri ST).

Nel 2021, rispetto a prima della pandemia nel 2019, la maggior parte delle destinazioni ha continuato a registrare pesanti perdite nei numeri di pernottamenti in albergo degli ospiti italiani.

Rispetto al 2020, le destinazioni con i maggiori incrementi percentuali nel numero di ospiti italiani sono state quelle della Svizzera nordoccidentale e nordorientale.

Scopri di più su:

Le pesanti restrizioni ai viaggi nel 2020 hanno inferto un duro colpo al settore alberghiero svizzero: i sette principali mercati esteri per la destinazione Svizzera hanno registrato un calo compreso tra il 37,7 % (Francia) e il 91,5 % (Grande Cina). E per l’Italia la flessione è stata del 49,7 %.

Quale regione turistica ha registrato il maggior incremento percentuale di ospiti italiani nel 2021?

  1. Jura & Tre-Laghi
  2. Basilea
  3. Argovia
La tua risposta è giusta. right
La tua risposta è quasi giusta. right
La tua risposta è sbagliata. wrong

Nel 2021 la regione Jura & Tre-Laghi ha registrato l’88,5 % in più di pernottamenti in albergo di ospiti italiani rispetto all’anno precedente, seguita dalle regioni di Basilea e Argovia rispettivamente con un +85,1 %.

Ripeti quiz

Nel 2021, grazie alla graduale riapertura delle frontiere europee, la situazione è un po’ migliorata, ma rispetto al 2019 il bilancio rimane comunque profondamente negativo. Lentamente si assiste a una risalita quantomeno nei mercati europei, come mostrano i dati dell’Ufficio federale di statistica (UST): incoraggiante ad esempio è stata la presenza degli ospiti italiani nelle piccole e grandi città nei mesi estivi da maggio ad agosto 2021, con un aumento complessivo del 64,5 % rispetto all’anno precedente.

Come già nell’anno precedente, nel 2021 la regione turistica preferita dagli ospiti italiani è stato il Ticino, seguito dalla regione di Zurigo e dai Grigioni.

Christina Gläser, responsabile del mercato Italia, spiega che cosa hanno cercato in Svizzera gli ospiti italiani nel contesto della pandemia.

Christina Gläser

Responsabile mercato Italia

Christina Gläser, può dirci cosa cercano gli ospiti italiani che vengono in vacanza in Svizzera?

«Dolce vita» e qualità. La parola chiave per le esigenze dell’ospite italiano in vacanza è «piacere». È questo ciò che cerca nella singolarità della cultura e della natura svizzere. Penso ad esempio alle numerosissime e svariate offerte nelle nostre città boutique o alla natura spettacolare sulle montagne svizzere. Le classiche vacanze dell’ospite italiano prevedono riposo e sport nella natura, un fine settimana culturale in una città svizzera, nonché esperienze nel settore wellness e della gastronomia.

Secondo il TMS, l’ospite italiano tipico viene dal Nord Italia (70,7 %) e ha più di 35 anni (74 %). E una volta che la destinazione Svizzera è riuscita a conquistare il cuore di un ospite italiano, la probabilità che possa diventare un «cliente fisso» è grande, con sei o più visite (44 %).

Dopo la pandemia il comportamento e le esigenze degli ospiti sono cambiati?

La pandemia ha segnato molto gli italiani e i viaggi all’estero per il momento vengono ancora visti con una certa riserva e pianificati all’ultimo minuto. Ma la Svizzera può trarre vantaggio da questo modo di viaggiare «conservativo», con attività di marketing mirate che facciano ancor più leva sulla vicinanza e sugli interessanti collegamenti ferroviari tra i due Paesi.

Quanto alle esigenze gli ospiti italiani non sono invece cambiati molto. Al massimo si è accentuato ulteriormente il loro desiderio di natura e riposo, da vivere con la rispettiva rete sociale. Fondamentalmente gli ospiti italiani sono conosciuti per essere «abitudinari» nella pianificazione delle loro vacanze, per questo una prima esperienza positiva è fondamentale per conquistarli nel lungo periodo.

Che cosa offre la Svizzera come Paese di vacanze che gli italiani già non hanno in Italia?

Per il tipico ospite italiano in Svizzera è molto importante la qualità, che da noi trova in tutte le sue sfaccettature. Apprezzano  la nostra puntualità, la nostra organizzazione e la perfetta infrastruttura, poiché simili caratteristiche sono garanzia di una vacanza in totale relax. E non si dimentichi la loro speciale passione per i nostri treni panoramici e il celebre «trenino rosso». Gli italiani del Nord inoltre partono volentieri per un weekend fuori porta. Il fatto che la Svizzera sia raggiungibile rapidamente in treno o in auto la rende il luogo perfetto dove ritirarsi per un fine settimana rilassante e rigenerante.

Negli ultimi anni il movimento sostenibile ha preso sempre più piede. Si può dire lo stesso anche per l’Italia?

Anche in Italia la sostenibilità è importante. Milano quest’anno è stata premiata come città più sostenibile (Earthshot Prize) per la sua iniziativa di «Città senza rifiuti». Al tempo stesso molti ospiti italiani continuano a venire in Svizzera prediligendo l’auto. Nel 2021 ci siamo pertanto concentrati con forza sulla promozione dei viaggi in treno e in questo contesto abbiamo anche attirato l’attenzione sulla strategia di sostenibilità «Swisstainable» di Svizzera Turismo ST. Ambizioni così grandi hanno bisogno di messaggi forti e di portavoce che vengano ascoltati. Non potevamo dunque immaginare un volto migliore per la Svizzera sostenibile di quello della conduttrice TV Michelle Hunziker. Nell’ambito della campagna «Swisstainable», Michelle ha presentato al pubblico italiano con la sua simpatia e il suo fascino irresistibile il suo viaggio «verde» attraverso la Svizzera. Grazie a lei siamo riusciti a tenere la Svizzera sostenibile sotto i riflettori per tutto il 2021. Sui diversi canali mediatici abbiamo così raggiunto il cuore degli italiani oltre 100 milioni di volte.